Calma e tranquillità con la riflessologia plantare

di Sarah Geslot

La Riflessologia è uno sguardo attento ai disagi e ai vissuti di un individuo attraverso l’analisi dei piedi, svela la storia dei disagi e delle problematiche della vita di ogni individuo sotto ogni aspetto.
E’ una tecnica olistica che ha come obiettivo il benessere integrale dell’individuo e il riequilibrio dell’intero organismo al fine di stimolarne le capacità di autoguarigione, efficace perché va operare in contemporanea su più fronti mettendo in moto le naturali energie curative del corpo stesso e stimola l’intelligenza interna del sistema umano preposto a mantenerci in vita. Tutti gli apparati umani vengono stimolati.

Attraverso la digitopressione si stimolano precise terminazioni nervose presenti nelle zone riflesse del piede, che a loro volta attivano in maniera naturale e non invasiva le risorse del corpo umano, innescando una comunicazione di importanti informazioni tra organi, apparati e cervello.

Secondo il pensiero olistico ogni apparato o organo o zona del nostro corpo fisico è strettamente collegato alle emozioni e la naturopatia riconosce un profondo legame tra organi e personalità emotive che caratterizzano gli esseri umani. In questo senso la tecnica riflessologica, agendo anche a livello psichico, può apportare uno sperimentabile e significativo benessere psico-fisico sulla persona, con una trasformazione dello stato vitale ed emotivo, oltre che apportare benefici su disagi o disequilibri.

Il termine zona riflessa si riferisce principalmente alla manifestazione di un riflesso nervoso che, in termini strettamente medici, è “una contrazione muscolare transitoria ed involontaria che può essere indotta da uno stimolo esterno sotto la mediazione di un organo centrale” (per esempio il midollo spinale).

Per un effetto calmante e rilassante generale, indicato sia in stati di agitazione ma anche come abitudine per raggiungere e mantenere una condizione di tranquillità, vanno stimolati determinati punti riflessi. Di seguito uno schema riflessologico base adatto a tutti.

Afferra saldamente il tallone con una mano e con l’altra la parte superiore del piede. Esegui lente e delicate rotazioni e stiramenti.
Con la gamba appoggiata piega al massimo caviglia e piede verso l’interno e verso l’esterno (puoi eseguire manovra bilateralmente in contemporanea).

Individua il punto riflesso del plesso solare (sotto la testa mediale del terzo metatarso).

Una mano sostiene il tallone e, in fase di inspirazione eseguirà una trazione, mentre il pollice dell’altra mano compirà una pressione medio-forte sul plesso.
In fase espiratoria rilasciare.

Contatti

Scrivi alla redazione per entrare in contatto con
Sarah Geslot
Ho letto ed accetto le condizioni generali sulla Privacy e sul trattamento dei dati personali, sono consapevole che i miei dati verranno utilizzati unicamente per le finalità di contatto e richiesta informazioni. I dati NON verranno diffusi a terzi per secondi fini. I dati NON saranno raccolti per finalità di marketing o pubblicità